Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ultime novità

Warning: copy(http://www.circolochinnici.it/media/images/foto per marta .jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.circolochinnici.it/home/plugins/content/mavikthumbnails/mavikthumbnails.php on line 668 Warning: copy(http://www.circolochinnici.it/media/images/foto per marta .jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.circolochinnici.it/home/plugins/content/mavikthumbnails/mavikthumbnails.php on line 668

Commiato con opinioni e pensieri personali

 

Si è svolta nella sala polivalente "Roccaverde" la manifestazione scolastica di fine anno degli alunni delle seconde classi, sezioni C e D, del plesso scolastico "Fontanazza"Ascolto, libertà e solidarietà, sono state le tematiche affrontate dai piccoli allievi che hanno voluto salutare genitori ed insegnanti esprimendo opinioni e pensieri personali. 

 

Docenti e alunni hanno ricevuto i complimenti dei numerosi spettatori che hanno assistito alla visione di un ipertesto con un filmato che riassumeva i momenti significativi delle attività svolte dagli alunni in classe e nel territorio. I piccoli sono stati guidati nel loro lavoro dalle insegnanti Antonella Notaro, Cinzia Manuella, Lina Grillo, Lina Verde, Manuela Adamo, Teresa Cinnirella, che dicono: «Si tratta di attività che spesso i genitori non vedono, ma vengono discusse ed elaborati da alunni e insegnanti. Nella scuola è importante sviluppare progetti e utilizzare strumenti educativi che aiutino i bambini a conoscere se stessi, ad imparare ad ascoltare e ad ascoltarsi, e attivare relazioni interpersonali positive con i pari e con gli adulti, valorizzando i differenti canali di comunicazione allo scopo di facilitare il contatto e l'autenticità nel rapporto con se stessi e con gli altri. La modalità didattica del circle-time, favorisce la comunicazione e permette ai bambini di dialogare, sviluppando forme di conoscenza reciproca e di riflessione». Soddisfatto per la manifestazione il dirigente scolastico Giuseppe Ferro, il quale durante l'evento è intervenuto sottolineando «l'importanza e il valore educativo del tempo pieno quale spazio-tempo più disteso per gli apprendimenti educativi e didattici».

 

Utenti Collegati

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online